Presentazione del Laboratorio di Cinema d'Aminazione

Date 2011/6/10 11:10:09 | Topic: Cultura

Cinque scuole della provincia di Isernia protagoniste di un progetto altamente formativo nei contenuti e altrettanto creativo nelle tecniche.

Si tratta degli Istituti Comprensivi “Molise Altissimo” di Carovilli; “G.A. Colozza” di Frosolone; “G. Galilei” di Monteroduni; “A. Notte” di Macchiagodena; “Giovanni XXIII” di Isernia che, in collaborazione con i Comuni di Carovilli, Frosolone, Macchiagodena, Miranda e Sant’Agapito e con il contributo della Provincia di Isernia, hanno partecipato a “Laboratorio di Cinema di Animazione”.

Il progetto è stato presentato presso la sala Convegni della Provincia di Isernia ed è stato ideato e curato da Agapito Di Pilla, con l’assistenza dell’esperta di arti visive Barbara Esposito.

L’obiettivo del progetto è stato quello di sviluppare e produrre un filmato audiovisivo multimediale realizzato con le tecniche del cinema di animazione e della fiction. Ciascun laboratorio ha prodotto un breve filmato multimediale sul tema dell’Unità d’Italia e l’unione dei singoli filmati ha portato alla realizzazione di un mediometraggio dal titolo “Fratelli d’Italia”.

“Vi siete divertiti nel realizzare questo progetto?” È la domanda rivolta dal Presidente della Provincia di Isernia Luigi Mazzuto alla giovanissima platea. Un lungo e convinto “sì” ha fatto seguito al quesito. “Sono certo – ha precisato il vertice di Via Berta – che dopo aver realizzato questo lavoro questi bambini sono ben più consapevoli di quanto sia importante la terra in cui sono nati e alla quale appartengono. Il tema dell’Unità d’Italia è stato sviluppato anche prendendo spunto dalle storie e dai fatti legati al Molise ed alla provincia di Isernia, come la battaglia del Macerone, di Pettoranello e delle Mainarde. Del resto uno degli obiettivi del progetto era proprio quello di sviluppare un maggiore senso di appartenenza e un amore verso il Tricolore e verso i propri paesi di provenienza. Il Molise è stata ed è una grande terra che ha saputo versare, alla pari di altre regione italiane, il proprio tributo di sangue all’ambiziosa e necessaria causa dell’unificazione italiana. Da non sottovalutare, infine, – ha concluso Mazzuto – il valore artistico e creativo del progetto: le storie, gli ambienti, i dialoghi ed i personaggi sono stati interamente realizzati dagli allievi attraverso lavoro collettivo che ha stimolato la creatività ed al contempo la consapevolezza sulla propria storia”.

Presente anche l’Assessore provinciale alla Cultura e all’Istruzione Angelo Iapaolo: “Con questa iniziativa – ha asserito Iapaolo – abbiamo inteso trasmettere ai piccoli destinatari un senso di attaccamento alla propria terra, tale da creare i presupposti affinché nel futuro questi bambini scelgano di rimanervi, mettendo al servizio delle nostre comunità le loro giovani menti, le loro professioni e le loro abilità”.

Gli aspetti tecnici del progetto sono stati riferiti da Agapito Di Pilla: “Il progetto ha interessato oltre 120 alunni – ha dichiarato Di Pilla – impegnati sin dalla fase di pre-produzione, quando cioè si sono tracciate le linee guida dei capitoli, sviluppate le storie e preparati i disegni. In questo modo i partecipanti hanno avuto la possibilità di apprendere non soltanto le tecniche del linguaggio audiovisivo, sviluppando creatività e dando spazio al proprio estro, ma anche le fasi di progettazione, migliorando le proprie abilità di analisi e di pianificazione dei contenuti elaborati. L’epilogo del filmato – ha concluso l’esperto – è stato incentrato sul tema dell’Unione Europea nel suo significato più ampio e nobile, nel principio dello stato di diritto e la promozione dei diritti umani come propri valori fondanti”.




This article comes from Isernia Turismo
http://www.iserniaturismo.it

The URL for this story is:
http://www.iserniaturismo.it/modules/news/article.php?storyid=855