Notizie utili

Column: Colli a Volturno
Author: admin



Lo Stemma






Numeri di abitanti: 1387
Altezza sul livello del mare: 385 m
Distanza da Isernia: 16 km
Denominazione degli abitanti: Collesi
Telefono Comune: 0865.957901
Fax: 0865.957714
Sito Web: www.comune.colliavolturno.is.it
E-mail: colliavolturno@libero.it; colliavolturno@pec.it

Galleria fotografica








DESCRIZIONE

Comune di origine alto-medievale, posto su un colle, al cui nucleo originario si sono aggiunte case di più recente costruzione. Il territorio comunale, affacciato sull’alta valle del fiume Volturno, è caratterizzato da un andamento collinare che gode di un’ottima vista sulla catena montuosa delle Mainarde.

LOCALIZZAZIONE

È centro di passaggio obbligato per due strade trafficate: le statali 158 e 627; si trova, inoltre, lungo l’importante direttrice di traffico Napoli-Roccaraso, su cui si svolge il pendolarismo turistico partenopeo, diretto verso la stazione invernale abruzzese.

EVOLUZIONE STORICA

Le origini si devono all’influenza esercitata dall’Abbazia benedettina di San Vincenzo al Volturno e – come si evince dal toponimo – è frutto della fusione di tre insediamenti collinari. Tra le famiglie che ebbero dominio su queste terre figurano i Pandone di Venafro e poi quelli di Cerro al Volturno, i napoletani Riccio, i Greco di Isernia ed infine i Carmignano. Nel 1807 fu assegnata al Distretto di Piedimonte d’Alife quale capoluogo per essere inserita nel Circondario di Castellone. Nel febbraio del 1861 fu aggregato alla Provincia di Molise, assegnandola al Circondario di Isernia. Tracce del passato restano in località Monte San Paolo dove sono presenti mura di una fortificazione sannitica; visibile inoltre un acquedotto romano nei pressi del Volturno. Nel centro urbano è la chiesa di San Leonardo a destare interesse.

FESTE E FIERE

Il patrono, San Leonardo, si festeggia il 6 novembre; fino agli anni ’70 l’attrazione era costituita da una grande fiera di merci e bestiame, ma con il diminuire dell’attività agricola si è svilita anche la fiera. Altro importante festeggiamento è quello legato a Sant’Antonio da Padova: è tradizione portare doni in natura come olio di oliva, vino e animali da cortile, tali doni, nel pomeriggio del 13 giugno, in una pubblica “riffa” vengono venduti all'asta in una simpatica gara. L’acquisto ha un aspetto solo devozionale, infatti, il ricavato va a  sostenere i costi della festa. Altre manifestazioni si tengono nel corso dell’ “agosto collese”.

COSA VEDERE

La chiesa di San Leonardo - la chiesa di Santa Maria Assunta – la fortificazione Sannitica in località Monte San Paolo – i resti dell’Acquedotto Romano del fiume Volturno in località Rio Chiaro – il Parco fluviale del Volturno – gli scavi archeologici di “Piana dell’Olmo” in località Valleporcina –  Piana Sant’Antonino.

COSA FARE 

Tappe n. 15 e 16 del Sentiero Italia in Provincia di Isernia.

DOVE MANGIARE

Ristorante “La Terrazza” (0865.955441 chiuso il Martedì) – Ristorante “La Sosta” (0865.957282) – Ristorante “Volturno” (0865.955215) – Agriturismo “Il Casale di San Lorenzo” (0865.250034 – 340.7863875 chiuso il Lunedì, prenotazione obbligatoria) – Agriturismo “Don Pascal” (347.8329962 chiuso il Lunedì, prenotazione obbligatoria) – Ristorante pizzeria “La Falconara” (0865.955377 chiuso il Lunedì, prenotazione obbligatoria a pranzo) – Pizzeria “Lo Scoiattolo” (0865.957421).

DOVE DORMIRE

Albergo “Volturno” ee (0865.955215) – Agriturismo “Il Casale di San Lorenzo” (0865.250034 – 340.7863875).

INFO ASSOCIAZIONI

Pro Loco (www.prolococolli.it; info@prolococolli.it; 0865.957447; fax 0865.952300) – Moto Club Volturno (338.1607110) – Associazione Culturale “Forza Giovani” (www.colliavolturno.com; 392.9850370) – Associazione Rinascita Collese (0865.957447).

Published:  01.06.16