Main Menu
Login
Username:

Password:


Lost Password?

Register now!
Language


SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Routes > Arte e Storia > Chiese > Venafro > La Chiesa del Cristo
La Chiesa del Cristo

LA CHIESA DEL CRISTO

Il Valla nel suo manoscritto riporta l'anno di fondazione della chiesa al 1546. Il 3 maggio del 1546 il vescovo autorizzava la costruzione della chiesa e dopo quattordici anni di lavoro mastro Giovannello da Colli la portò a compimento. Quindi la prima chiesa del 1546 era di dimensioni ridotte ed occupava la zona dell'attuale presbiterio. La navata era perpendicolare all'attuale via Cavour ed era prospiciente l'arco del Palazzotto. L'ingresso era da via Cavour dove ancora si conserva l'accesso alla vicina casa della confraternita. Nel 1650 fu ampliata ed assunse l'orientamento attuale. L'accesso venne portato sulla piazza attuale e la navata della precedente chiesa fu utilizzata come presbiterio e sagrestia. Nel 1790 i Sindaci della città, con il consenso dell'amministratore della Confraternita D. Michele saracino, la chiesa fu prescelta per accogliere la testa d'argento di S. Nicandro, reliquiario del 1340 realizzato da Barbato da Sulmona con un fine lavoro di oreficeria. La facciata, caratterizzata da due coppie di lesene, è molto semplice. Il portale rettangolare, realizzato in pietra di S. Nazario, è sormontato da una edicola inserita in un timpano semicircolare spezzato. Il campanile fu soprelevato nel 1789 e vi fu posta la campana massima venuta da Napoli. Nel maggio del 1813 la chiesa fu per la prima volta imbiancata. Attività ripetuta negli anni settanta del secolo scorso dall'allora parroco D. Luigi Valente. Dal 1931 è la parrocchia di S. Maria di Loreto precedentemente ospitata nella chiesa delle Manganelle. L'interno apparentemente a croce latina e invece a navata unica. Infatti tra l'aula e il presbiterio un finto transetto, limitato ad un accenno, si apre con delle false prospettive in stucco che riescono a dare l'impressione dell'esistenza del transetto.

FONTE: SITO INTERNET DEL COMUNE DI VENAFRO


Navigate through the articles
La Basilica di San Nicandro Next article
Search the site
Menu



2007-2012 Presidio Turistico Provincia di Isernia - tel. +39 0865 441471 - fax +39 0865 441290 - mail - Sigmastudio design